Filtra per:

Investitori

Offerenti

Generali

1. Cosa sto acquistando quando investo?

Quando investi stai acquistando una quota di una società. Gli investitori che partecipano alla campagna di equity crowdfunding di una società diventano a tutti gli effetti soci della società stessa. In quanto socio potrai ricevere dividendi dai futuri ricavi generati ed un ritorno sull'investimento nel caso di vendita delle quote, trascorso il periodo previsto per legge, attualmente indicato in 5 anni, durante il quale le startup innovative non possono distribuire dividendi (tale limite non è esteso alle PMI innovative). Leggi la risposta alla faq nr. 6 per sapere come rimarrai informato dopo un investimento e la chiusura dell'offerta.

2. Come faccio a investire?

Per comprendere al meglio tutti gli step necessari per l'investimento consulta la sezione dedicata Come investire.

3. Quanto posso investire?

Ogni offerta pubblicata prevede un investimento minimo fissato dalla startup offerente. Non è invece previsto nessun investimento massimo: per qualsiasi ammontare investito l'operazione si conclude completamente online, dall'adesione al progetto fino al bonifico bancario.

4. Posso vedere lo stato della raccolta della campagna?

Si, Re-Anima vuole garantire a tutti gli utenti la massima trasparenza. Per questo motivo le campagne delle startup riportano sempre lo stato della raccolta e il numero totale di investitori.

5. Chi può investire?

Chiunque può investire attraverso Re-Anima, se maggiorenne e in possesso di un codice fiscale italiano. L'investimento sarà possibile dopo che l'utente avrà effettuato la verifica di appropriatezza.

6. Sono previste agevolazioni per chi investe?

Contattaci per scoprire le agevolazioni previste per l'investitore che sia persona fisica o giuridica.

7. Cosa succede al mio investimento se l'offerta va in overfunding, cioè supera l'obiettivo massimo?

L'equity crowdfunding segue un criterio temporale: la precedenza va a coloro che hanno aderito per primi, purché confermino l'adesione tramite bonifico entro 14 giorni (di calendario).

Ecco i casi possibili in cui potresti trovarti nel corso di un'offerta:

  1. Hai aderito prima che si raggiungesse l'obiettivo massimo e hai bonificato entro 14 giorni (di calendario): ottimo! Partecipi all'offerta;
  2. Hai aderito prima che si raggiungesse l'obiettivo massimo ma non hai bonificato entro 14 giorni (di calendario): peccato, hai perso il tuo diritto di precedenza, ma se fai il bonifico e l'offerta non supera l'obiettivo massimo, la tua adesione è comunque valida e potrai accedere all'offerta posizionandoti comunque come ultimo ordine d'investimento ricevuto rispetto a tutti gli investitori che hanno effettuato il bonifico entro i termini da loro acquisiti all'atto dell'adesione anche se successivo al tuo ordine bonificato in ritardo.
  3. Hai aderito quando l'obiettivo massimo era già superato (“overfunding”): sei in lista d'attesa; puoi accedere all'offerta solo se chi ti precede non bonifica entro i termini. In questo ultimo caso, se hai già bonificato, ma rimani escluso, l'ammontare ti viene rimborsato senza nessun costo aggiuntivo. Ti consigliamo quindi di effettuare comunque il bonifico entro il termine, per non cedere il tuo posto all'investitore successivo.

Nel caso di overfunding e di superamento dell'obiettivo massimo, la società offerente potrebbe estendere l'aumento di capitale fissando un nuovo ammontare. Questa operazione permette alla società di raccogliere più investimenti del previsto, di incassare gli ordini già ricevuti e inizialmente esclusi e di non dover rimborsare nessun investitore.

In caso di modifica dell'offerta, se sei un investitore che ha aderito prima che si raggiungesse l'obiettivo massimo avrai il diritto di revocare l'ordine, tramite richiesta scritta alla piattaforma entro 7 giorni (di calendario) dalla modifica. Nel profilo online della società troverai i nuovi documenti che regolano le nuove condizioni.

8. Cosa Succede se effettuo più adesioni nello stesso progetto?

Nel caso in cui un investitore effettui più adesioni nello stesso progetto, alla chiusura dell'offerta verranno sommate in un unico investimento e l'azienda offerente assegnerà all'interessato la categoria di quote in base all'ammontare totale effettivamente investito.

9. Cosa succede se la startup non raggiunge l'obiettivo di raccolta?

Per ogni campagna viene fissata una quota minima, inferiore all'obiettivo totale della campagna stessa. Se la raccolta supera la quota minima, l'importo raccolto viene incassato dalla startup. Se invece la quota minima non viene raggiunta l'importo versato sarà restituito, senza alcun costo.

10. Perché viene fissata una quota minima?

La quota minima di ogni campagna viene fissata per permettere alla startup di perseguire alcuni degli obiettivi di business inizialmente prefissati. Superata tale quota, anche se non viene raggiunto il totale previsto, l'importo raccolto viene incassato dalla startup.

11. Cos'è la verifica di appropriatezza?

Il Gestore della piattaforma Re-Anima ha optato per effettuare direttamente la verifica del livello di esperienza e conoscenza dell'Investitore necessario per comprendere i rischi dello strumento finanziario che intende acquistare. Attraverso le risposte del questionario, valuta se l'investimento è appropriato al Profilo dell'Investitore, tenendo conto che tutte le offerte sono riferite a investimenti caratterizzati dal più alto grado di rischio. Le informazioni sono raccolte prima dell'effettuazione dell'investimento e sono valide 1 anno; possono essere aggiornate in qualsiasi momento direttamente online nell'area riservata del “Profilo personale”.

12. Chi sono gli investitori qualificati?

Ai fini del perfezionamento dell'Offerta sul portale, il Gestore verifica che, per ciascuna offerta pubblicata, una quota degli strumenti finanziari offerti sia sottoscritta da investitori qualificati nella seguente misura:

  • almeno il 5% se l'offerente è una startup innovativa.
  • almeno il 3% se l'offerente è una piccola e media impresa in possesso della certificazione del bilancio e dell'eventuale bilancio consolidato, relativi agli ultimi 2 esercizi precedenti l'offerta, redatti da un revisore contabile o da una società di revisione iscritta nel registro dei revisori contabili.

13. Chi è un investitore professionale su richiesta?

L'investitore professionale su richiesta è un soggetto che soddisfa almeno due di questi requisiti:

  • ha effettuato operazioni di dimensioni significative sul mercato in questione con una frequenza media di 10 operazioni al trimestre nei quattro trimestri precedenti;
  • ha un portafoglio di strumenti finanziari, inclusi i depositi in contante, di oltre 500.000 euro;
  • lavora o ha lavorato nel settore finanziario per almeno un anno in una posizione professionale che presupponga la conoscenza delle operazioni o dei servizi previsti.

14. Chi è un investitore a supporto delle piccole e medie imprese?

L'investitore a supporto delle piccole e medie imprese è un soggetto che abbia un valore del portafoglio di strumenti finanziari, inclusi i depositi in contante, superiore a 500.000 euro, in possesso dei requisiti di onorabilità previsti per i soci di controllo e gli amministratori dei portali (indicati all'art. 8, comma 1 del Regolamento Consob) e di almeno uno di questi requisiti:

  • aver effettuato, nell'ultimo biennio, almeno 3 investimenti nel capitale sociale o a titolo di finanziamento soci in startup innovative o PMI innovative, ciascuno dei quali per un importo almeno pari a 15.000 mila euro;
  • aver ricoperto, per almeno 12 mesi, la carica di amministratore esecutivo in una starup innovativa o PMI innovativa, diversa dalla società offerente.

15. Quali spese devo sostenere oltre l'investimento?

In caso di bonifico non ci sarà nessuna spesa aggiuntiva, a meno che non vi siano spese previste dalla tua banca.

16. Quali sono gli adempimenti in caso di campagna di successo?

Al termine della raccolta, nel caso di una campagna di successo, gli investitori verranno iscritti dalla società stessa come nuovi Soci presso il Registro Imprese della città di riferimento della società. Ad operazione ultimata, l'azienda invierà agli interessati la visura attestante l'ingresso come nuovi soci.

17. Quanto è rischioso e qual è il rendimento previsto?

L'investimento in startup è un investimento ad alto rischio che, in quanto tale, deve essere adeguatamente rapportato alle proprie disponibilità finanziarie. Inoltre, è importante avere la capacità di sostenere economicamente l'eventuale perdita dell'intero capitale investito. Tuttavia il tasso di successo di una startup cresce all'aumentare delle risorse economiche reperite: per questo motivo l'obiettivo principale di Re-Anima è che le campagne presenti sulla piattaforma raggiungano sempre il proprio obiettivo di raccolta. Crediamo anche che investire in una startup voglia dire sostenere lo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi servizi che domani saranno potenzialmente utilizzati da milioni di persone. Chi investe in startup è disposto a sostenerne i rischi correlati.

18. L'investitore corre il rischio di rispondere con il proprio patrimonio personale per la società in cui ha investito?

No, trattandosi di una società di capitali (Srl o Spa, generalmente), il patrimonio della società è totalmente distinto da quello dei soci. Il rischio massimo per l'investitore è limitato al capitale investito e l'investitore non ha alcuna responsabilità legale in caso di liquidazione/fallimento.

19. Chi è il mio referente una volta che ho investito?

Quando l'investitore, al termine dell'offerta, viene iscritto a libro soci della startup ha come unico referente gli organi amministrativi della società stessa. Le informazioni riguardanti l'offerta pubblica rimarranno comunque disponibili sulla piattaforma Re-Anima per almeno un anno dalla chiusura della campagna.

20. Posso rivendere le quote?

Sì, le quote delle startup possono essere cedute seguendo il normale iter di cessione di quote societarie. Nello svolgere questo tipo di operazione è opportuno essere affiancati da un notaio o da un commercialista abilitato.

21. Ho cambiato idea. Posso ritirare il mio investimento?

Sì, chiunque investa su Re-Anima ha il diritto di cambiare idea, a patto che ciò accada entro i termini prestabiliti: entro 7 giorni o entro 14 giorni (di calendario) dall'adesione è possibile rispettivamente esercitare il diritto di recesso previsto dal Regolamento Consob o il diritto di ripensamento previsto dal codice del Consumo, tramite comunicazione scritta a Re-Anima. Entro 7 giorni (di calendario) dalla data in cui si sia verificato un fatto nuovo o sia rilevato un errore materiale concernente le informazioni esposte su Re-Anima, è possibile revocare l'adesione all'offerta. In tutti i casi gli importi già versati saranno restituiti senza alcun costo, salvo eventuali costi derivanti dalla transazione.

1. Chi può raccogliere capitale attraverso l'equity crowdfunding?

Possono ricorrere all'equity crowdfunding:

  • le «piccole e medie imprese» o PMI (come definite dall’articolo 2, paragrafo 1, lettera f) del Regolamento (UE) n. 2017/1129 del 14 giugno 2017)
  • le startup innovative
  • le PMI innovative

Lo strumento può essere utilizzato, oltre a queste tipologie di offerenti, anche da OICR (“organismi collettivi del risparmio”) o da altre società di capitali che investono prevalentemente in PMI (comprese le startup innovative e PMI innovative).

Per «piccole e medie imprese» o PMI si intendono:

  • società che in base al loro più recente bilancio annuale o consolidato soddisfino almeno due dei tre criteri seguenti:
    • numero medio di dipendenti nel corso dell’esercizio inferiore a 250
    • totale dello stato patrimoniale non superiore a 43.000.000 EUR
    • fatturato netto annuale non superiore a 50.000.000 EUR
  • piccole e medie imprese quali definite all’articolo 4, paragrafo 1, punto 13, della direttiva 2014/65/UE, ovvero società che hanno una capitalizzazione di borsa media inferiore a 200.000.000 EUR sulla base delle quotazioni di fine anno dei tre precedenti anni civili.

2. Cosa devo fare per avviare una campagna di equity crowdfunding su Re-Anima?

Per comprendere al meglio tutti gli step necessari all'avvio di una campagna sulla nostra piattaforma visita la pagina dedicata Raccogli.

3. Come avviene la selezione delle Offerte da parte della piattaforma Re-Anima?

Il team di Re-Anima valuta il materiale informativo reso disponibile dall'Offerente. Il processo di valutazione è suddiviso nei seguenti step:


Screening preliminare
Prima valutazione di fattibilità e parametri analizzati:

  • stadio di vita
  • innovazione
  • scalabilità
  • mercato potenziale
  • team
  • financing need
  • Materiale analizzato: BP/Pitch/sito internet

Approfondimento
Valutazione equity story e business model:

  • value proposition, product/market fit, problema/soluzione
  • vantaggio competitivo
  • target customer e mercato potenziale
  • canali e go-to-market
  • revenue model, struttura costi
  • timing e richiesta funding
  • imprenditorialità, competenze
  • presentazione
  • investor readiness

Discussione interna team Re-Anima

  • valutazione complessiva progetto, team e adeguatezza progetto all'equity crowdfunding
  • go or not go

4. Quanto tempo ci vuole per avviare una campagna di equity crowdfunding?

Dal momento della firma del contratto al lancio online della campagna sono previste circa 3-4 settimane durante le quali l'Offerente dovrà espletare tutte le richieste burocratiche e amministrative previste e richieste dalla piattaforma.

5. Come viene calcolata la valutazione pre-money di una startup?

La valutazione pre-money di una startup viene calcolata partendo dalla situazione pregressa dell'azienda e prendendo in considerazione diversi elementi tra cui lo storico dei bilanci, le caratteristiche del team, gli asset tangibili ed intangibili presenti, il grado di innovazione. Il peso dei singoli fattori, nel calcolo complessivo, dipende dallo stato di avanzamento della società stessa: per i progetti più giovani si dovrà fare meno affidamento ad aspetti come i bilanci (soprattutto quando pre-revenue) che invece possono avere un peso maggiore per quelli ad uno stadio più avanzato. Re-Anima non decide la valutazione dell'azienda ma la analizza per capire se quella proposta dai fondatori può essere giustificabile per gli investitori. Sono proprio questi ultimi a giudicare la bontà della valorizzazione, soprattuto quelli che rientrano nella categoria di investitori qualificati (vedi la Faq nr. 11 della sezione Investitori), che sono un pre-requisito fondamentale per il successo delle campagne oltre che validatori delle condizioni dell'offerta.

6. Che diritti ha il sottoscrittore di una campagna di equity crowdfunding?

Il sottoscrittore diventa socio della società a tutti gli effetti. È possibile prevedere che le quote in crowd siano prive di diritti amministrativi (diritto di voto) e solo con diritti patrimoniali (dividendi, liquidazione). In tal modo il socio crowd può partecipare allo sviluppo del business da un punto di vista economico ma non gestionale.

7. Chi sono gli investitori qualificati?

Ai fini del perfezionamento dell'Offerta sul portale, il Gestore verifica che, per ciascuna offerta pubblicata, una quota degli strumenti finanziari offerti sia sottoscritta da investitori qualificati nella seguente misura:

  • almeno il 5% se l'offernte è una startup innovativa.
  • almeno il 3% se l'offerente è una piccola e media impresa in possesso della certificazione del bilancio e dell'eventuale bilancio consolidato, relativi agli ultimi 2 esercizi precedenti l'offerta, redatti da un revisore contabile o da una società di revisione iscritta nel registro dei revisori contabili.

8. Chi è un investitore professionale su richiesta?

L'investitore professionale su richiesta è un soggetto che soddisfi almeno due di questi requisiti:

  • ha effettuato operazioni di dimensioni significative sul mercato in questione con una frequenza media di 10 operazioni al trimestre nei quattro trimestri precedenti;
  • ha un portafoglio di strumenti finanziari, inclusi i depositi in contante, di oltre 500.000 euro;
  • lavora o ha lavorato nel settore finanziario per almeno un anno in una posizione professionale che presupponga la conoscenza delle operazioni o dei servizi previsti.

9. Chi è un investitore a supporto delle piccole e medie imprese?

L'investitore a supporto delle piccole e medie imprese è un soggetto che abbia un valore del portafoglio di strumenti finanziari, inclusi i depositi in contante, superiore a 500.000 euro, in possesso dei requisiti di onorabilità previsti per i soci di controllo e gli amministratori dei portali (indicati all'art. 8, comma 1 del Regolamento Consob) e di almeno uno di questi requisiti:

  • aver effettuato, nell'ultimo biennio, almeno 3 investimenti nel capitale sociale o a titolo di finanziamento soci in startup innovative o PMI innovative, ciascuno dei quali per un importo almeno pari a 15.000 mila euro;
  • aver ricoperto, per almeno 12 mesi, la carica di amministratore esecutivo in una startup innovativa o PMI innovativa, diversa dalla società offerente.

10. Quanto dura un'offerta sulla piattaforma Re-Anima?

L'offerta online ha una durata standard di 60 giorni, ma è anche possibile prevedere offerte con una durata più lunga, a seconda delle necessità della Startup. Oltre alla durata dell'offerta, sono da considerarsi ulteriori 10-15 giorni nel post campagna per la ricezione del capitale raccolto.

11. Da cosa dipende il successo di una campagna di equity crowdfunding?

Il successo di una campagna dipende da molti fattori, dalla qualità del business proposto alla qualità della presentazione. Per lanciare un'offerta ottimale, è necessario:

  • spiegare bene il proprio prodotto, i propri punti di forza rispetto ad un mercato di riferimento ben inquadrato, le modalità con cui ritengono di essere vincenti nel vendere il prodotto/servizio, le modalità e i tempi con cui, potenzialmente, un investitore maturerebbe il proprio guadagno.
  • presentare un media kit curato e completo e pianificare l'attività di comunicazione da svolgere prima e durante la campagna. Re-Anima supporta le società offerenti anche in queste fasi ma è fondamentale, in ogni momento, il coinvolgimento del management team per la parte di business e della propria community per il rilancio mediatico (utenti/iscritti/sostenitori/business angel/possibili investitori).

12. Quali sono gli adempimenti in caso di campagna di successo?

Al termine della raccolta, nel caso di una campagna di successo, gli investitori verranno iscritti dall'azienda stessa come nuovi Soci presso il Registro Imprese della città di riferimento della società. Ad operazione ultimata, l'azienda invierà agli interessati la visura attestante l'ingresso come nuovi soci.

1. Cos'è l'equity crowdfunding?

ll termine crowdfunding indica il processo con cui più persone (“folla” o crowd) conferiscono somme di denaro (funding), anche di modesta entità, per finanziare un progetto imprenditoriale o altre iniziative direttamente online, ricevendo in cambio una ricompensa. Si parla di “equity crowdfunding” quando tramite l'investimento online si acquista una quota o azione di una società e si diventa a tutti gli effetti soci della società.

2. Che cos'è Re-Anima?

Re-Anima è un portale di equity crowdfunding, vigilato Consob, che ti consente di scoprire ed investire nelle migliori startup italiane. L'equity crowdfunding è il processo attraverso cui un'azienda si finanzia offrendo online le proprie quote ad un pubblico indistinto di investitori. Grazie a Re-Anima permettiamo investimenti in aziende innovative, anche con importi ridotti, attraverso un processo online semplice ed immediato.

3. Re-Anima è iscritta al registro dei portali di equity crowdfunding?

Sì, Re-Anima è iscritta al registro istituito dalla Consob per i gestori di portali online per la raccolta di capitale di rischio da parte di startup innovative con delibera di iscrizione n. 21441 del 15.07.2020.